Dal giugno 2017 la Fondazione Villa Ghigi partecipa come partner al Progetto Interreg Central Europe HICAPS – Historical Castles and Parks, che si concluderà nel maggio 2020. Il progetto è dedicato alla valorizzazione di alcuni parchi storici collegati a castelli, ville e altri manufatti. Il capofila è il Comune di Velenje, la quinta città per popolazione della Slovenia, e altri partner sloveni sono il Centro di Ricerca Bistra Ptuj, che ha sede nell’antica città di Ptuj, e la Facoltà di Architettura dell’Università di Lubiana. I partner croati comprendono l’associazione Mala Filozofija (Piccola Filosofia), specializzata in educazione informale, pensiero critico e filosofia pratica, che ha sede a Zara, e i comuni di Varaždin e Bedekovcina. In Polonia i partner comprendono la Regione di Kujawsko-Pomorskie, con sede a Torun, una città a nord di Varsavia, e l’Agenzia di Sviluppo Regionale di Rzeszów, una città all’estremità sud-orientale del Paese, nei pressi del confine con Slovacchia e Ucraina. Insieme alla Fondazione, l’altro partner italiano del progetto è il Comune di Ferrara, che concentra l’attenzione sul parco lineare delle mura cittadine.

Nel suo insieme il progetto, che può contare su un budget complessivo di 1.798.274,20 euro, punta ad affrontare il delicato tema della conservazione del patrimonio storico attraverso la comparazione e la cooperazione tra parchi anche molto diversi, che tuttavia raccontano frammenti importanti del passato delle varie località coinvolte. Dopo il primo incontro svolto a Zara e il secondo svolto proprio a Bologna, con lusinghieri apprezzamenti sul Parco Villa Ghigi, la sua bella posizione panoramica e la peculiare commistione tra aspetti naturali, ornamentali e agresti, altri incontri si sono succeduti in altre città europee coinvolte. Nel frattempo i vari partner stanno predisponendo materiali che analizzano da vari punti di vista i parchi interessati dal progetto e anche realizzando interventi di vario genere. Per quanto riguarda la Fondazione Villa Ghigi, che nel progetto ha il supporto dell’agenzia bolognese Steps, sono già stati realizzati, tra l’altro, un pieghevole illustrativo del parco (anche in versione inglese) e una bella pedana in legno sotto al grande cedro dell’Himalaya che cresce davanti a Villa Ghigi, per proteggere la pianta dal calpestio del terreno, il cui eccessivo compattamento cominciava a creare qualche problema a questo esemplare che si avvia a compiere i 150 anni di età.

Vi terremo aggiornati.