Festa degli Alberi 2018

“Albero e astro” opera pittorica di Paolo Manaresi, un protagonista dell’arte bolognese del Novecento. s.d., tempera e china su carta, collezione privata. Foto di Claudio Calari

Da Mercoledì 21 Novembre a Domenica 2 Dicembre 2018

Bologna e Città Metropolitana

La Festa degli Alberi (Arbor Day) è nata negli Stati Uniti nel 1872, lo stesso anno in cui venne istituito il primo parco naturale del mondo, quello di Yellowstone. Nella prima edizione furono piantati migliaia di alberi nel Nebraska e in altri stati e nei decenni successivi la festa si è diffusa in numerosi altri paesi del mondo. In Italia è arrivata alla fine dell’Ottocento e, pur con periodi di maggiore o minore fortuna, viene tuttora celebrata e alla luce delle grandi questioni ambientali tende ad assumere significati sempre nuovi e rilevanti. L’essenza della festa, tuttavia, non è cambiata nel tempo, perché il gesto simbolico che ne riassume il senso è, allora come oggi, la piantagione di alberi, coinvolgendo le scuole e, se possibile, tutta la comunità.

Da qualche anno il Comune di Bologna ha ripreso questa tradizione, corrispondendo alle sollecitazioni venute dai ministeri dell’Ambiente e dell’Istruzione per recuperare la consuetudine della festa, che ha assunto la denominazione di Giornata Nazionale degli Alberi e in Italia si celebra il 21 novembre. Negli anni scorsi sono stati piantati vari esemplari arborei negli spazi verdi scolastici e anche quest’anno nuove piante verranno messe a dimora in diverse scuole e in altri spazi della città. Ma come accade da qualche anno, alle piantagioni si aggiunge un ricco e fantasioso calendario di iniziative che scaturiscono dalla passione, dalle idee e dall’amore per la natura di tanti soggetti attivi in città sui temi ambientali. Dall’anno scorso la Festa degli Alberi bolognese ha cominciato a estendersi anche al territorio della Città Metropolitana e anche quest’anno in una decina di altri comuni si pianteranno alberi e si proporranno iniziative.

Il programma della festa sarà presentato alla stampa solo il giorno prima ma riteniamo utile anticiparlo sul web, in una nostra newsletter e sui social (gruppo Facebook “Festa degli Alberi Bologna + Città Metropolitana“), in modo da informare per tempo tutti gli interessati dei tanti eventi, laboratori, spettacoli, incontri, escursioni (per scuole, bambini, famiglie, tutti) raccolti anche quest’anno nel programma, che si apre mercoledì 21 novembre e si conclude domenica 2 dicembre.

La festa degli Alberi 2018 è promossa da Comune di Bologna – Dipartimento Urbanistica, Casa e Ambiente – Settore Ambiente e Verde, Città Metropolitana di Bologna, Fondazione Villa Ghigi e Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini

hanno collaborato

AICS Bologna, ASPPI, Aula Didattica Parco Grosso, associazioni 8cento, Baba Jaga, Bosco delle Arti, Castel Merlino, Crexida, Gruppo Fortemente del centro sociale Lunetta Gamberini, Laboratorio Bolognese Restauro Legno, Labù, Le Ali della Fantasia, Le Ortiche, Ludovarth, Nespolo, Oasi dei Saperi, Porto15, SALTinBANCO, Selenite, Sostenibilità e Territorio “Antonino Morisi”, Vitruvio, UPM – Un Punto Macrobiotico, Azienda agricola Magli Tonino, Biblioteca dei Bambini, Biblioteche Casa di Khaula, Corticella, Lame “Cesare Malservisi”, Boscobo Relax e Natura, Ca’ la Ghironda -ModernArtMuseum, Circolo Fattoria Urbana, Comuni di Castenaso e Zola Predosa e associazioni dei rispettivi territori, Comitato Giardino della Scuola dell’infanzia Cantalamessa, Cooperativa Agriverde, Cooperativa Madreselva, Felsineo, FIAB, Fienile Fluò, Florsilva, GEV Guardie Ecologiche Volontarie Bologna, IBC Emilia-Romagna, Istituto Agrario Serpieri, LEA Villa Scandellara, Legambiente Emilia-Romagna, Museo dei Botroidi di Luigi Fantini, Percorsi ricreattivi, Parco Museale di Val di Zena, Raccolta Lercaro, Scuole dell’Infanzia 2/3 e Nido Giaccaglia Betti, Scuole Primarie Don Milani, Marsili e Villa Torchi, Scuole Primarie di Castenaso, SET Il tempo dei giochi, La soffitta dei libri, Tasso Inventore, Sistema Museale di Ateneo – Orto Botanico, Sustenia, Teatro dei Mignoli, WWF Sezione Bologna Metropolitana.

piantagioni

in occasione della Festa degli Alberi 2018
nei giardini scolastici di Bologna verranno piantati:

  • Nido d’Infanzia Gramsci – due aceri campestri, un frassino maggiore, due alberi di Giuda e dodici arbusti (buddleja, filadelfo, fotinia Red Robin, lavanda)
  • Nido d’Infanzia Allende – un acero campestre, un leccio e sei arbusti (palla di neve, eleagno)
  • Nido d’Infanzia Zaccherini Alvisi – un leccio, un ciliegio, un pero, un mandorlo, un melo, un albicocco
  • Nido d’Infanzia Arcobaleno, Scuola d’Infanzia Marighetto, Scuola Primaria Mattiuzzi Casali – un frassino maggiore, frassino ossifillo, un orniello, un leccio, due peri, un albicocco, un melograno
  • Scuola dell’Infanzia Presi – un frassino maggiore e due lecci
  • Scuola dell’Infanzia Casa Del Bosco – un frassino maggiore
  • Scuola dell’Infanzia e Primaria Don Marella, Scuola secondaria di primo grado Farini – un acero campestre
  • Scuola dell’Infanzia Panzini e Scuola Primaria Romagnoli – un acero campestre
  • Scuola Primaria Albertazzi – tre aceri campestri e un melo
  • Altre scuole di Bologna e dintorni, in collaborazione con Legambiente, metteranno a dimora nei giardini scolastici piantine donate dal Vivaio Forestale Regionale

GAIA – forestazione urbana

Comune di Bologna – Settore Ambiente e Verde
Nuovi alberi in città grazie al contributo di aziende virtuose

Grazie al contributo dell’azienda Felsineo, che ha sottoscritto il protocollo GAIA per la forestazione urbana della città di Bologna, nel mese di novembre verranno piantati 20 nuovi alberi all’interno del Giardino Guido Horn d’Arturo (Via Pelotti, Bologna): cinque alberi di Giuda, cinque meli, sette tigli e tre gelsi neri. L’obiettivo principale del progetto GAIA è di contribuire alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti a livello locale attraverso la sottoscrizione di un accordo con le imprese per la piantagione di alberi sul territorio comunale a compensazione di parte delle emissioni prodotte dalle aziende, in un’ottica di corresponsabilità. Ma i vantaggi sono anche per l’azienda, che compensa le emissioni di CO2 con un progetto locale, rafforza il rapporto con la comunità locale, acquisisce strumenti per calcolare la propria carbon footprint e contribuisce alla responsabilità sociale d’impresa.

ambientecomune@comune.bologna.it
www.lifegaia.euopengaia.eu

A tu per tu con gli alberi del Parco Villa Ghigi

Dal 21 Novembre al 2 Dicembre, nel periodo della Festa degli Alberi, la Fondazione Villa Ghigi offre alle scuole una visita gratuita al giorno, tutta dedicata alle specie arboree del parco, pensata per bambini e ragazzi dalle scuole dell’infanzia alle secondarie di secondo grado.

Nel Parco Villa Ghigi ci sono almeno 120 specie di piante legnose censite e di queste oltre la metà sono alberi: grandi querce nascoste nel bosco o che svettano isolate, alti pioppi dalle bianche cortecce, vecchi salici dai fusti contorti lungo il corso del rio Fontane, meli, cotogni, azzeruoli e un’altra ventina di alberi da frutto allineati ai lati delle strade o in mezzo ai prati e molte altre specie ancora, spontanee, esotiche, sempreverdi, caducifoglie… tutte da scoprire!

Brevi passeggiate, esplorazioni, giochi e raccolte che hanno per protagonisti questi nostri silenziosi amici: il cedro monumentale, la roverella gigante, il secolare esemplare di tasso femmina e tanti altri alberi dei giardini, dei frutteti e dei boschi. Alberi da guardare, ammirare, assaggiare, alberi su cui arrampicarsi o sotto cui sostare, leggere, riflettere. Alberi per tutti, per grandi e per bambini.

Un’emozionante esperienza naturalistica per scoprire i motivi delle loro forme, cosa succede alle foglie prima di cadere, l’estrema diversità delle loro cortecce e altre curiosità e stranezze, ma anche un’occasione per trascorrere una mattinata d’autunno all’aria aperta, guardare Bologna dall’alto e attraversare con serenità uno dei parchi più belli della città.

info

Visita Gratuita. Bambini e ragazzi dalle scuole dell’infanzia alle secondarie di secondo grado.
Prenotazione indispensabile telefonando a 051 3399084 / 0513399120 o scrivendo a: scuole@fondazionevillaghigi.it

Partecipare con il proprio evento alla Festa degli Alberi 2018

L’invito ad aderire è rivolto, come nelle precedenti edizioni, a strutture educative, musei, biblioteche, librerie, associazioni, gruppi e altri soggetti che si occupano di natura, ambiente, escursionismo, cultura, arte e che operano sia a Bologna che nell’area della Città Metropolitana.

Il tema degli alberi può naturalmente essere declinato, come già avvenuto nelle precedenti edizioni, in senso scientifico, educativo, storico, letterario, artistico, ludico. Se avete da proporre piantagioni, spettacoli, animazioni, incontri, corsi, laboratori, mostre, letture, passeggiate e altre iniziative ed eventi, sia gratuiti che a pagamento, che hanno a che fare con gli alberi e siete interessati a partecipare all’edizione 2018 della festa, vi preghiamo di compilare la scheda allegata, definendo le modalità di partecipazione e le informazioni da inserire nel programma, che verrà come di consueto largamente diffuso e promosso.
Vi preghiamo di restituire la scheda compilata ed allegare un paio di foto entro il 15 ottobre prossimo ad angela.antropoli@comune.bologna.it.

Per informazioni:

Angela Antropoli
Multicentro per l’educazione alla sostenibilità del Comune di Bologna
Bologna, piazza Liber Paradisus n 10, Torre A, piano 7
tel 0512194702 – 3495797953