Il desiderio di avventura, di esplorare posti nuovi, che rompono con la quotidianità, è tipico della preadolescenza e dell’adolescenza. Nella natura i ragazzi trovano un po’ a sorpresa moltissime cose da fare: esplorare, osservare piante e animali, maneggiare reperti naturali, costruire, attraversare corsi d’acqua, scoprire scenari sorprendenti, camminare nell’oscurità tra i suoni degli animali notturni, misurare il proprio coraggio, superare piccole e grandi paure. Si tratta di esperienze in grado di appassionare, occasioni per condividere attività coinvolgenti, rafforzare l’identità di gruppo e il carattere dei singoli, riscoprire il valore dello stare insieme. Ma sono soprattutto giornate da ricordare, dal profondo valore educativo, perché la natura così complessa, imprevedibile e in continua evoluzione è un’ottima alleata. La Fondazione da anni propone passeggiate lungo sentieri insoliti, esplorazioni naturalistiche da un capo all’altro della città, escursioni urbane alla scoperta di antichi canali, albering a bassa quota, notti nel parco, centri estivi all’insegna dell’avventura, indimenticabili settimane di trekking in collina. Ma vorremmo impegnarci di più, sperimentando nuovi percorsi con ragazzi dai 12 ai 16 anni, sia in ambito scolastico sia nel tempo libero, e per questo vi invitiamo a progettare e a vivere insieme a noi altre memorabili avventure.